Stop ai contratti di lavoro firmati da Organizzazioni sindacali non sufficientemente rappresentative (CISAL, CONFSAL,etc.)

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha avviato controlli a tappeto per verificare la corretta applicazione degli sgravi contributivi e degli istituti di flessibilità, i quali sono riservati alle aziende che applicano i contratti di lavoro firmati dalle Organizzazioni maggiormente rappresentative, come CONFCOMMERCIO.

I controlli sono mirati verso le imprese che non applicano i contratti “leader” sottoscritti dalle Organizzazioni più rappresentative (CONFCOMMERCIO, CGIL, CISL e UIL), bensì i contratti stipulati da OO.SS. che risultano comparativamente meno rappresentative (CISAL, CONFSAL e altre sigle minoritarie).

L’Ispettorato del Lavoro, con un proprio comunicato del 20 giugno, ha ribadito che la fruizione di benefici sui contributi, così come il ricorso a forme contrattuali flessibili, è ammesso a condizione che si applichino i contratti “leader” del settore, come quelli siglati da CONFCOMMERCIO per il Terziario e dalle Federazioni aderenti a CONFCOMMERCIO (FIPE, FEDERALBERGHI, SIB) per il Turismo.

Questi contratti vanno comunque sempre utilizzati per l’individuazione degli imponibili contributivi; quindi, il calcolo della contribuzione dovuta va effettuato in base al CCNL sottoscritto dalle Organizzazioni più rappresentative, a prescindere dal contratto applicato ai fini retributivi.

Nel comunicato, l’Ispettorato sottolinea che “le imprese che non applicano i CCNL sottoscritti dalle Organizzazioni maggiormente rappresentative potranno rispondere di sanzioni amministrative, omissioni contributive e trasformazione a tempo indeterminato dei rapporti di lavoro flessibili. Anche gli eventuali soggetti committenti risponderanno in solido con le imprese ispezionate degli effetti delle violazioni accertate.”

Si raccomanda pertanto la massima attenzione nell’applicazione corretta dei contratti di lavoro nazionali.

I nostri uffici sono a disposizione per ogni chiarimento ed assistenza in merito.

Potrete richiedere il nostro supporto scrivendo a servizi.confcampania@gmail.com
oppure chiamando al numero 0817979111

.