Una delegazione di  Confcommercio Campania ha partecipato al Comitato Metropolitano tenutosi il giorno 25 gennaio alla presenza del Prefetto, del Sindaco De Magistris e dei vertici delle Forze dell’Ordine, avente come tema i fenomeni del racket e delle estorsioni, alla luce dei recenti attentati contro attività commerciali verificatisi a Napoli e provincia.

Confcommercio ha sottolineato la necessità di assistere le imprese vittime del racket non solo sotto il profilo dell’incolumità personale, ma anche sotto quello economico, poichè le aziende che denunciano rischiano di andare incontro a rallentamenti dell’attività o difficoltà economiche di vario genere.

Confcommercio ha, quindi, proposto una serie di misure concrete per sostenere l’attività delle aziende colpite dal racket e favorire le denunce, tra i quali la concessione di benefici e sgravi fiscali sui tributi comunali, percorsi agevolati per l’ottenimento di concessioni di suolo pubblico ed altre forme di sostegno, non escluso un intervento diretto dell’Associazione a supporto delle imprese colpite, per aiutarle a superare il momento critico susseguente alla denuncia.

Dal prossimo mese di febbraio, inoltre, la Prefettura organizzerà tavoli tematici sulla sicurezza in tutte le Municipalità, a cui presiederanno anche i rappresentanti locali della Confcommercio Campania.