Accogliendo la proposta, presentata dalla Confcommercio Campania, di finanziare un bando specifico per agevolare l’innovazione delle imprese del Commercio e della Ristorazione, la Giunta Regionale ha stanziato 10 milioni di euro per aiuti alle micro, piccole e medie imprese, finalizzati ad accrescere la competitività delle imprese ed ampliare l’offerta commerciale.
“Questo intervento è frutto del confronto, continuo e serrato, che abbiamo avviato con l’Amministrazione Regionale ed in particolare con l’Assessore alle Attività Produttive Antonio Marchiello – dichiara il Commissario della Confcommercio Campania, Giacomo Errico – Siamo riusciti a far passare il concetto che, stimolando l’innovazione e la digitalizzazione delle imprese del Commercio e della Ristorazione, avremmo dato una spinta all’intera economia regionale. Commercio e Ristorazione valgono il 30% del PIL ed il 40% dell’occupazione in Campania, quindi si tratta di settori decisivi per lo sviluppo economico, e ciò nonostante erano ben 14 anni che non venivano adottate misure specifiche di sostegno per questi settori.”
Le imprese potranno chiedere contributi per investimenti finalizzati all’ammodernamento, all’innovazione ed alla digitalizzazione delle imprese. Per richiedere i contributi occorre attendere l’uscita dei relativi bandi.
Confcommercio Campania attiverà uno sportello dedicato per assistere le imprese che vorranno richiedere le agevolazioni.
Il provvedimento della Giunta prevede inoltre uno stanziamento di 5 milioni destinato al commercio ambulante, per rinnovare il parco veicoli e le attrezzature.